Homepage > Obiettivi e risultati >

Abbiamo detto e abbiamo fatto

 

Per l'Ambiente

Obiettivi per il 2015 Azioni intraprese nel 2015 Obiettivi futuri
Consolidare il primato delle fonti ecocompatibili • Produzione idroelettrica pari a circa 1.452 GWh (+38% rispetto al biennio precedente)
• Aumento della volumetria teleriscaldata (+1,74 milioni di metri cubi rispetto al 2014)
• Realizzazione di impianti alimentati da fonti rinnovabili e incremento della volumetria teleriscaldata
• Realizzazione di interventi di riqualificazione degli impianti idroelettrici di Chiomonte e Susa
Ridurre le emissioni in atmosfera
 
• Sistema di riduzione catalitica delle emissioni di CO presso la centrale Torino Nord e interventi tecnici per la riduzione delle emissioni
• Sostituzione dei bruciatori della centrale termica del BIT
• Installazione di scambiatori per il riscaldamento del gas naturale con il fluido del teleriscaldamento al posto delle attuali caldaie alimentate a gas naturale presso la centrale di Moncalieri
• Sistema di riduzione catalitica di abbattimento degli ossidi di azoto e del monossido di carbonio presso la centrale di Turbigo
Ridurre le emissioni da campi elettromagnetici (CEM) • Misurazione dei CEM per il 50% delle cabine entrate in esercizio • Prosecuzione della progettazione e costruzione delle nuove cabine di trasformazione MT/BT
Ridurre il numero di apparecchiature elettriche contenenti olio contaminato da PCB/PCT • Dismissione di 34 apparecchiature contenenti PCB/PCT • Prosecuzione della dismissione e smaltimento di apparecchiature contenenti olio contaminato da PCB/PCT
Ridurre i consumi e risparmiare energia • Prima fase del Progetto Torino Led (installazione sulla rete di illuminazione pubblica di circa 23.400 lampade a led su 55.000 totali)
• Rinnovamento integrale degli impianti termici di 46 edifici scolastici della Città di Torino
• Adesione della Città di Torino al progetto europeo Pro Lite per l’innovazione nel comparto della pubblica illuminazione
• Rinnovamento degli impianti elettrici di due edifici scolastici di Torino
• Adesione della Città di Torino al progetto Probis per la gestione dell'energia del patrimonio immobiliare comunale
• Progettazione degli interventi di rinnovamento degli impianti elettrici di un importante edificio della Città di Torino
• Completamento del Progetto Torino Led (installazione delle rimanenti 31.600 lampade)
• Progetto Torino Led fase 2 (sostituzione di circa 860 punti di illuminazione ad alto consumo e di circa 12.500 lanterne semaforiche)
• Rinnovamento degli impianti termici di 120 edifici della Città di Torino
• Rinnovamento degli impianti elettrici di due edifici della Città di Torino inseriti nel progetto Pro-Lite
• Rinnovamento degli impianti elettrici dell’edificio della Città di Torino inserito nel progetto Probis
• Presentazione ai Comuni di Genova e Reggio Emilia del progetto di efficientamento energetico della rete di illuminazione pubblica cittadina
Migliorare i sistemi di raccolta, gestione, smaltimento rifiuti e aumentare la raccolta differenziata • Superamento del 65% di raccolta differenziata nel bacino emiliano
• Raccolta differenziata a Torino al 48,2%
• Acquisto ed utilizzo di un Centro Ambientale Mobile
• Aumento della raccolta differenziata come previsto dal Piano Regionale di Gestione Rifiuti Emilia Romagna: 73% su base regionale entro il 2020
• Sviluppo della raccolta differenziata nella città di Torino
 
Ridurre gli impatti ambientali delle attività di raccolta e gestione rifiuti urbani e non pericolosi • Sostituzione di veicoli obsoleti con veicoli nuovi per la riduzione delle emissioni
• Miglioramento delle condizioni di stoccaggio dei rifiuti sui plateatici
• Adeguamento strutturale di alcune aree di stoccaggio rifiuti a Torino
• Adeguamento strutturale di alcune aree di gestione rifiuti a Torino: chiusura attività in sede C.so Brescia e trasferimento in Via Ravina
• Trasformazione del termovalorizzatore di Piacenza in impianto cogenerativo per il teleriscaldamento entro la stagione invernale 2017/18
Accrescere l’efficienza nel servizio idrico integrato:
• minimizzare l’impatto ambientale
• ridurre le perdite di rete
• Installazione di misuratori di portata e monitoraggio dei serbatoi nel comune di Chiavari
 • Studio per la riduzione delle perdite idriche nel Comune di Chiavari
• Lavori per l’adeguamento alla normativa delle emissioni in atmosfera dei depuratori di Chiavari, Lavagna e Sestri Levante
• Installazione di un ulteriore misuratore di portata nel comune di Chiavari
• Analisi degli acquedotti con le maggiori dotazioni pro-capite e scarsità di dotazione idrica estiva per ricerca perdite
• Monitoraggio degli acquedotti serviti da sorgenti montane e del comprensorio del Golfo del Tigullio
• Razionalizzazione ed efficientamento degli impianti e acquedotti con maggior assorbimento energetico unitario
• Recupero di energia del 2-3% rispetto al 2015
Costruire la nuova vasca di bilanciamento del depuratore di Moneglia
 
Realizzare l’impianto trattamento aria del depuratore di Chiavari
 
 
 
 
 
 
 
 
• Progetto esecutivo della nuova vasca di bilanciamento del depuratore di Moneglia con ottenimento dell’autorizzazione paesaggistica
• Sistema di trattamento aria dei depuratori di Chiavari e di Lavagna
• Progetto esecutivo del sistema di trattamento aria del depuratore di Sestri Levante
• Stabilità dei consumi energetici del settore depurazione
• Riduzione degli assorbimenti di energia dei sollevamenti fognari
• Implementazione di logiche automatiche di controllo dell’aria e riduzione dei consumi energetici sui depuratori di Rubiera e San Martino in Rio (RE)
• Upgrading dei sistemi di pompaggio dei sollevamenti fognari di Carpi (MO) e Bagnolo in Piano (RE)
• Efficientamento dei depuratori di Lavagna, Sestri Levante e Moneglia
• Implementazione di logiche automatiche di controllo dell’aria fornita ai comparti di ossidazione per l’utilizzo dei compressori e riduzione dei consumi energetici
 
 
 
 
Migliorare l’efficienza della rete di distribuzione gas • Prosecuzione dell’attività di rinnovamento rete per ridurre le dispersioni e le emissioni di gas in atmosfera
• Messa in esercizio definitiva del sistema “EMMA” nella stazione RE.MI. di Genova Campi
• Ispezione di oltre l’80% della rete gas
• Prosecuzione dell’attività di rinnovamento rete gas
• Implementazione della rete e dell'impianto di protezione catodica sulla rete in acciaio e messa in sicurezza ai fini del contenimento delle dispersioni
Implementare il sistema integrato Certificazione Qualità, Ambiente e Sicurezza • Domanda di accreditamento ad Accredia per l’omogeneizzazione delle prassi operative per il miglioramento delle performance dei Laboratori
• Estensione della certificazione integrata Qualità Ambiente e Sicurezza all'impianto di recupero materie di Collegno
• Documentazione dei processi di service svolti da Iren per le aziende del Gruppo. Audit per il mantenimento della Certificazione Qualità, Ambiente e Sicurezza, con riferimento ai processi di service
• Attività per l’Accreditamento dei Laboratori
• Conclusione della certificazione Qualità, Ambiente e Sicurezza di IRETI
• Riesame e riprogettazione dei processi di IRETI e revisione di tutta la documentazione del Sistema integrato
• Adeguamento del Sistema di Gestione Qualità, Ambiente e Sicurezza alla nuova organizzazione di Iren Mercato
• Implementazione delle attività per omogeneizzare le procedure di Iren Energia nell’ambito dei Sistemi di Gestione Qualità, Ambiente e Sicurezza
• Mantenimento delle certificazioni Qualità, Ambiente, Sicurezza ed Emas per le società del Gruppo
 

Next: Per i Clienti »