Homepage > Stakeholder > Ambiente >

24% perdite idriche


Il volume totale di acqua immessa in rete nel 2016 è stato circa di 253,1 milioni di metri cubi (47% area Emilia, 50,7% area Liguria, 2,3 area Piemonte). La percentuale di perdite (pari a 60,8 milioni di mc) si attesta al 24%, rispetto alla media nazionale del 35%.

L’acqua viene sottoposta a costanti controlli a garanzia della qualità e della salute dei cittadini. Nel 2016 sono stati analizzati 658.230 parametri di qualità dai laboratori del Gruppo.

Costanti sono anche gli interventi di controllo, estensione e manutenzione delle reti acqua, che vengono realizzati con l’obiettivo di massimizzare la qualità del servizio per i cittadini e la protezione dell’ambiente.

Le acque reflue urbane, derivanti da pubblica fognatura, vengono trattate attraverso 1.136 impianti di depurazione di varia potenzialità e tipologia per restituire alla natura acqua “pulita”.

Grazie alle 62 casette dell’acqua che il Gruppo ha diffuso nel proprio territorio, la distribuzione gratuita di acqua assume anche una valenza sociale. Ad oggi sono stati prelevati gratuitamente più di 240 milioni di litri d’acqua (naturale, refrigerata o gassata), con una notevole riduzione di imballaggi in plastica (oltre 160 milioni di bottiglie di plastica da 1,5 litri evitate) e un risparmio per la collettività di quasi 40 milioni di euro.

Perdite rete idrica per km di rete (mc/km)